Crea sito

Sostituzione centralina SLABS

In questo articolo mi dedicherò alla sostituzione della mia “vecchia” centralina SLABS (data 09/1999) con una nuova centralina acquistata usata (data 07/2003).

Il motivo della sostituzione è semplice: i nuovi modelli di centralina SLABS hanno parametri del TC (controllo di trazione) e dell’ABS migliorati e una gestione differente degli stessi nel caso di bloccaggio del differenziale centrale.

Le centraline aggiornate con la nuova gestione di ABS e TC hanno i codici:

  • SRD000150 per le centraline SLABS montate sui modelli fino al 2003;
  • SRD500070 per le centraline SLABS montate sui modelli successivi, che risultano essere le più aggiornate.

Tutti i modelli di centralina col codice SRD000070 non sono aggiornati, e si trovano montati nei Discovery prodotti prima del 2002.

La sostituzione è semplice da attuare, quindi chiunque abbia un minimo di manualità può farla a casa propria, ma la riprogrammazione della nuova centralina per adeguarsi alla vostra vettura richiedere una diagnostica specializzata, ad esempio: Nanocom.

CONSIGLIATO: FUNZIONAMENTO E UTILIZZO – Controlli di trazione

Gli attrezzi dei quali avrete bisogno:

NANOCOM (o altra diagnostica capace di leggere e scrivere i paramertri sulla centralina. Quelle generiche in commercio non sono adeguate allo scopo);
– Chiavi: 7 mm, 10 mm e 13 mm;
– Snodo per bussole;
– Cacciavite a taglio fino (vi aiuterà a togliere i connettori).

Procediamo.

Inizialmente dovete attaccare il nanocom alla vettura, con il quadro acceso, e andare in [DISCOVERY 2 -> TD5 -> SLABS] e vi troverete questo menù davanti.

Ora premete su SETTINGS. Fate un paio di foto ai vari parametri che troverete. Questi sono i miei:

Ora possiamo staccare il nanocom e dedicarci alla parte manuale.

IMPORTANTE: STACCARE SEMPRE LA BATTERIA QUANDO SI LAVORA CON LE CENTRALINE E ASPETTARE ALMENO 10 MIN PRIMA DI METTERE MANO.

Per farlo, aprite il vano motore:

Coperchio vano batteria

Rimuovete il coperchio di plastica del vano batteria:

Coperchio vano batteria rimosso

E staccate il morsetto del polo negativo:

Morsetto negativo

Adesso, la prima cosa da fare è smontare il cassettino portaoggetti e la copertura inferiore.

A cassetto chiuso, smontare le 4 viti, da 7mm, presenti nella parte inferore dello stesso:

Poi, sganciate il cassettino e fatelo scorrere verso l’alto fino a far coincidere i fermi interni con i buchi rettangolari.

La copertura inferiore si toglie semplicemente tirando via 2 viti a pressione e svitando una vitona di plastica (si trova verso il vano motore).

Ora, la situazione è questa:

Non vi fate spaventare da tutto quell’ammasso di fili… c’è di peggio!!

Guardando le 3 centraline abbiamo, da sinistra verso destra: Centralina SLABS, Centralina BCU, Centralina ACE.

Adesso, nonostante sembri che la centralina sia a portata di mano, per fare il lavoro correttamente bisogna smontare l’intero supporto delle centraline.

Per prima cosa va smontata la BCU. Per farlo staccate tutti i connettori, sia quelli inferiori che quello frontale, e poi togliere l’unico bullone che la assicura al supporto.

Sfilata questa centralina, staccate il grosso connettore della centralina ACE (se ne siete dotati, altrimenti quello spazio risulta vuoto):

Sganciate anche tutti i connettori della SLABS. Non preoccupatevi per la posizione del connettori, hanno tutti forme diverse e sarà impossibile sbagliarsi.

Ora, con la chiave da 13 mm, uno snodo e qualche prolunga dovete svitare i dadi che trovate in fondo e che tengono la piastra delle centraline ancorata alla paratia:

Fatto questo, sfilate le due centraline e il supporto da sotto, facendole ruotare.

ATTENZIONE: IL SUPPORTO DELLE CENTRALINE E’ MOLTO TAGLIENTE! PRESTATE PARTICOLARE ATTENZIONE A NON DANNEGGIARE I FILI!!

A questo punto vi trovate davanti le due centraline con il loro supporto. Individuate la centralina SLABS (centralina nera) e svitate i 4 dadi che la assicurano al supporto.

Togliete la vecchia e mettete la nuova centralina SLABS, stringendo a dovere i dadi per evitare spiacevoli vibrazioni. Già che vi trovate, provate a stringere anche i dadi della centralina ACE, giusto per sicurezza.

Per finire, io ho dovuto fare un passaggio in più, dato che, per evitare errori causati dal riconoscimento del blocco inserito da parte della vecchia centralina, avevo tagliato questo filo blu:

Comunque, in un attimo ho ripristinato il collegamento.

Adesso, potete procedere col rimontare tutto.

Riposizioniate supporto e centralina nei prigionieri presenti nella paratia, stringendo con particolare forza i due dadi, sempre per evitare spiacevoli vibrazioni.

Reinserite la BCU nel suo alloggiamento, assicurandola con il suo bullone, e riconnettete tutti i connettori, facendo attenzione, ovviamente, a farli entrare dritti (per evitare di piegare i pin) e fino in fondo.

Ricollegate la batteria, ma ancora non abbiamo finito: bisogna reimpostare i parametri tramite Nanocom.

Dopo aver acceso il quadro, torniamo alla pagina SETTINGS in [DISCOVERY 2 -> TD5 -> SLABS], e inserite nella prima pagina gli stessi parametri che avevate precedentemente. Nella pagina successiva premete su WRITE SETTINGS e confermate i messaggi che vi escono. Come richiesto, portiamo la chiave in posizione 0 e aspettiamo 60 secondi, durante i quali potete uscire dalla pagina SLABS.

Passati i secondi torniamo in SETTINGS e controllate che i parametri della prima pagina siano stati registrati correttamente.

Qualora anche voi foste dotati delle SLS (sospensioni posteriori ad aria) potreste notare che il valore “ECU Calibrated” rimane fisso su “NO”. Questo perché bisogna fare un ulteriore passaggio:

Tornate nel menu SLABS e andate nella pagina successiva:

Cliccate su [UTILITY -> SLS HEIGHT CALIBRATION].

Adesso date una sistemata sommaria all’altezza delle sospensioni, utilizzando i pulsanti per abbassare e alzare la singola molla e avvalendovi dell’aiuto di un metro, e cliccate su “STORE HEIGHTS”:

Vi verrà nuovamente richiesto di mettere la chiave in posizione 0 e attendere 60 secondi.

Fatto questo, tornate su SETTINGS e dovreste trovare il valore “ECU Calibrated” su “YES”

Adesso, andando alla terza pagina, dovete inserire i parametri precisi per l’altezza delle sospensioni (ovviamente, solo se non avrete già raggiunto un livellamento ottimale).

Qui la piacevole sorpresa: i parametri corretti sono gli stessi registrati dalla vecchia centralina! Quindi vi basta riscrivere i precedenti per avere la stessa altezza di prima!

Sistemato e testato il tutto si può procedere al rimontaggio del cassettino e della copertura inferiore.

IMPRESSIONI E BENEFICI

È arrivato il momento di parlare delle prime impressioni e dei benefici che questa modifica ha portato al mio Discovery.

La prima cosa che ho notato è stata la presenza di 3 segnali acustici all’avvio:

 

 

Nonostante in alcun manuale in italiano non sia presente alcun riferimento a questi segnali acustici, grazie ad alcune ricerche svolte con un amico discoverista, abbiamo scoperto che nel manuale inglese tale dinamica è esplicitamente riportata:

I segnali acustici in questione, quindi, fanno parte del normale “check” della centralina SLABS, e vengono riprodotti solo se l’avviamento del motore avviene dopo che tutte le spie del quadro si siano spente.

AGGIORNAMENTO: tutte le centraline SLABS più aggiornate, codice SRD500070, e solo alcune centraline codice SRD000150 producono i tre segnali acustici all’avvio del motore.

Altri segnali acustici, non presenti precedentemente, riguardano l’inserimento e il disinserimento del blocco centrale:

Test di guida

La prima prova che ho fatto è stata un po’ di guida sulla sabbia, seguita da una salitona sterrata e con sassi smossi.

La differenza si è sentita sensibilmente!

I miglioramenti si hanno soprattutto con il blocco inserito: nella sabbia veloce, con la vecchia centralina, dovevo stare molto attento con il gas dato che, al primo rilevamento da parte della centralina di una ruota “slittava”, questa veniva subito a frenata. Il risultato era che, frenando, la ruota si infossava nella sabbia e perdevo buona parte della velocità e dello slancio che, invece, mi aiutavano a procedere.

In tutto il km di sabbia che ho fatto, quindi, il controllo di trazione non è mai entrato, facendo lavorare al meglio la trasmissione e permettendomi di mantere una certa velocità.

L’avanzamento è stato, di conseguenza, lineare e morbido, senza alcun sentore di ruote che scavavano o che si infossavano.
Giusto per farvi capire meglio la differenza, il tratto di spiaggia che affrontato non l’ho mai potuto percorrere senza le ridotte. Con la nuova centralina, invece, andavo benissimo in 2a alta! Sono riuscito a prendere velocità molto più facilmente e a mantenerla senza alcun problema! Non mi ero mai reso conto di quanto fosse invasivo il controllo di trazione, sulla sabbia, fino ad oggi.

L’unico momento nel quale è entrato il controllo di trazione è stato quando ho fatto una curva stretta, sempre nella sabbia, accelerando in seconda ridotta (l’ho fatto apposta per vedere come reagiva). L’entrata del TC è stata morbida e lineare, è entrato per meno di un secondo, giusto il tempo di stabilizzare la traettoria ma sempre senza farmi scavare.

Ora passiamo alla salita. Molto ripida, presa al minimo in prima ridotta, appositamente per mettere in difficoltà la vettura. Diciamo che tra le ruote e l’autobloccante, in realtà, il disco non ha avuto il minimo problema.

La vera sorpresa, però, c’è stata nella discesa, dato che ho notato una gestione significativamente migliorata dell’HDC (controllo in discesa): con la vecchia centralina l’HDC, infatti, aveva un comportamento che non mi convinceva tantissimo.

Ineserita la marcia e rilasciati i pedali tendeva a far arrivare la vettura ad una certa velocità per poi “frenare” di colpo, una ruota alla volta, fino a raggiungere il minimo della velocità, per poi mollare di nuovo e ripetere tutto. Un andamento che definirei “altalenante”.

Adesso, invece, l’HDC funziona continuamente, ma in modo molto più graduale: decide di mantenere una velocità e la mantiene per tutto il tempo, senza frenare di colpo e senza farmi prendere velocità.

Ciliegina sulla torta, l’avviso di inserimento e disinserimento del blocco: molto molto comodo! Capita a tutti, infatti, specie dopo che il blocco ha lavorato, di dover fare qualche metro in più, anche in retromarcia, per far sbloccare il centrale.

Prima la manovra non era delle più sicure (o guardi il quadro, o guardi la strada), ora, invece, basta aspettare i 3 din per sapere di aver definitivamente sganciato il blocco.

Diciamo che quest’ultima caratteristica non è tra le più essenziali, ma di sicuro è comoda.

Quindi: gestione migliorata del TC, specie con il blocco inserito, gestione migliorata dell’HDC e nessuna perdita di velocità o potenza!

Approvo la sostituzione al 100% e la consiglio a tutti!

Ovviamente, controllate bene che l’anno di produzione della centralina SLABS sia successivo al 2003.

Un saluto a tutti! E alla prossima!

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca qui per avere gli esclusivi adesivi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.