Crea sito

Cambio olio motore e filtri

Una corretta manutenzione del proprio Discovery Td5 assicura un’alta efficienza della vettura nel tempo e permette di raggiungere elevati chilometraggi senza incorrere in grossi problemi e costose rotture.

Fortunatamente per noi, il Discovery Td5 permette un accesso relativamente agevole ai vari componenti da sostituire per attuare la manutenzione ordinaria.

In questo articolo, in particolare, ci occuperemo della sostituzione dell’olio motore e dei filtri.

A tal proposito, è doveroso sottolineare la presenza di un componente peculiare di questo motore: il filtro rotativo. Questo filtro, posto tra la turbina e il motore e racchiuso da un coperchio con due viti, ha il preciso compito di rendere più efficiente la pulizia dell’olio, attraverso la forza centrifuga che si crea al passaggio dell’olio motore stesso.

Grazie alla presenza del filtro rotativo, il filtro olio principale può essere sostituito con intervalli più distanti nel tempo.

A causa della sua assenza nella maggior parte dei motori commerciali, la sostituzione di questo componente viene spesso tralasciata, con conseguenze rischiose per la vita del motore stesso.

La Land Rover prevede i seguenti intervalli di sostituzione:

  • Sostituzione olio motore: ogni 20.000 km o ogni anno;
  • Sostituzione filtro olio rotativo: ogni sostituzione olio motore;
  • Sostituzione filtro olio principale: ogni 60.000 km;
  • Sostituzione filtro aria: ogni 40.000 km o ogni 2 anni;
  • Sostituzione filtro gasolio: ogni 40.000 km o ogni 2 anni.

Per quanto mi riguarda, dato che con il mio Discovery percorro 20.000km/anno circa, le sostituzioni di cui sopra le attuo tutte una volta l’anno, anche a causa del costo irrisorio dei componenti. L’unica eccezione è per il filtro dell’aria che, a causa delle strade particolarmente polverose che percorro, preferisco sostituire due volte l’anno.

Ricordo, inoltre, che una corretta manutenzione prevede anche la pulizia dei sensori del motore. VEDI ANCHE: Pulizia sensori motore e centralina

Premessa

I codici sotto riportati si riferiscono ai ricambi originali. In commercio, comunque, si trovano valide alternative più economiche agli stessi, purché si acquistino marche conosciute. L’unica attenzione che vi consiglio di avere riguarda il filtro principale dell’olio: in commercio, infatti, esistono filtri olio compatibili con la nostra vettura, ma più lunghi di quelli normali. Questa lunghezza eccessiva, a causa della posizione del filtro olio stesso, rende meno agevole la sostituzione del filtro stesso.

Differenza di altezza tra filtri di concorrenza: a sinistra FIAAM, a destra MAN.

Per quanto riguarda l’olio motore, vi riporto le specifiche dettate dalla Land Rover:

Viscosità olio raccomandata in base alle temperature ambientali.
Specifiche olio richieste.

ATTENZIONE: A queste specifiche richieste dalla casa madre, consiglio di far coincidere anche una delle seguenti specifiche: VW 505.01 oppure VW 506.01 oppure VW 507.00 (in caso di oli Long Life). La presenza di queste particolari specifiche, infatti, permette di avere la certezza che l’olio sia stato studiato specificatamente per i motori con “iniettore pompa”.

Cambio olio e filtri

Attrezzi necessari

  • Chiave dinamometrica;
  • Bussola da 17mm;
  • Chiave per filtro olio (quella a nastro va bene, anche se alcuni filtri prevedono una chiave dedicata);
  • Chiave a nastro;
  • Bussola da 8mm;
  • Imbuto;
  • Bacinella sufficientemente grande (deve contenere circa 8 litri di olio);
  • Grasso sigillante (tipo Grasso bianco al litio).

Pezzi di ricambio

  • Kit completo filtri e ricambi OEM: Link eBay;
  • Olio: da 7,2 litri a 8,2 litri (con sostituzione filtri)  (vedi specifiche);

oppure:

  • Filtro olio principale cod. LPX100590;
  • Filtro olio rotativo cod. ERR6299, comprensivo di o-ring;
  • Rondella vite di scarico olio CDU1001L;
  • Filtro aria motore cod. ESR4238;
  • Filtro gasolio cod. ESR4686.

Tempo di esecuzione indicativo: 1 ora e 45 minuti

La prima cosa da fare è rimuovere il pannello di plastica sotto il motore. Purtroppo non ho foto disponibili dello stesso, ma basta svitare le viti che lo tengono attaccato alla scocca e farlo scivolare verso la parte posteriore della vettura. L’operazione risulta più semplice distanziando il ponte dal telaio.

Al fine di far defluire completamente l’olio, è buona norma sostituire lo stesso da caldo. Basterà utilizzare la vettura per una ventina di minuti circa, dipendentemente dalla temperatura ambientale. Anche se la lancetta della temperatura non arriverà a metà della scala, l’olio motore sarà comunque sufficientemente caldo e fluido.

Vi ho consigliato di togliere il pannello prima di far riscaldare la vettura, così da rendere più confortevole lavorare sotto la macchina.

Aprite il cofano, e svitate il tappo giallo di rabbocco dell’olio motore.

Da sotto la vettura, posizionare la bacinella per la raccolta dell’olio e utilizzare la bussola da 17mm per svitare il tappo di scarico dell’olio:

Buttare la rondella di tenuta del tappo di scarico.

Mentre l’olio defluisce, procedere alla sostituzione dei filtri dell’olio motore.

Utilizzare la chiave a nastro (o quella specifica per i vari filtri, come in questa foto) per svitare il filtro olio principale:

È buona norma controllare che il vecchio filtro olio non abbia lasciato la sua guarnizione attaccata al portafiltro:

Dopo aver unto la guarnizione del nuovo filtro con olio motore pulito, procedere al suo montaggio. Serrare, quindi, il filtro a mano e stringere lo stesso di un ulteriore 3/4 di giro.

Dopo aver individuato il portafiltro del centrifugo, svitare le due viti da 8mm per accedere al filtro stesso, facendo attenzione a non far cadere l’o-ring che sigilla il coperchio:

Sollevare quindi il coperchio e rimuovere il vecchio filtro centrifugo:

Porre il nuovo filtro in sede e posizionare l’o-ring di tenuta al suo posto:

Richiudere il coperchio al suo posto, e stingere le due viti a 10Nm di coppia, utilizzando la chiave dinamometrica.

NON UTILIZZARE ECCESSIVA FORZA NELLO STRINGERE LE VITI DEL COPERCHIO: vi è, infatti, il rischio concreto di spanare la filettatura delle viti stesse.

Tornare sotto la macchina e, dopo aver sostituito la rondella di tenuta del tappo di scarico olio con quella nuova:

Dare un giro di grasso sigillante attorno alla filettatura del tappo di scarico:

È ora possibile riavvitare il tappo di carico, alla coppia di 23 Nm.

Utilizzando l’imbuto, mettere 7 litri di olio nuovo nel motore, dopo aver sollevato l’astina di livello:

Chiudere il tappo di carico e avviare il motore per qualche minuto, per far riempire di olio il filtro nuovo.

Mentre l’olio torna in coppa, procedere alla sostituzione del filtro gasolio, posto dietro la ruota posteriore destra:

La sostituzione è molto semplice: staccare il connettore del sensore acqua (se presente) e, utilizzando una chiave a nastro, svitare il vecchio filtro del gasolio; controllare sempre che la guarnizione del vecchio filtro non sia rimasta attaccata al portafiltro.

Svuotare dal gasolio il vecchio filtro e svitare, facendo attenzione a non rovinarlo, il sensore acqua. Avvitare il sensore acqua al nuovo filtro.

Adesso, dopo aver unto le guarnizioni del nuovo filtro con olio motore nuovo, avvitare lo stesso in posizione e ricollegare il connettore al sensore.

Il filtro nuovo si riempirà all’accensione della pompa, accendendo il quadro e lasciandolo acceso 30 secondi.

Tornare nel vano motore e controllare il livello dell’olio. Rabboccare, quindi, fino ad arrivare al segno MAX dell’astina, ricordandovi di dare il tempo all’olio di defluire in coppa.

Il livello dell’olio non deve MAI superare il segno MAX dell’astina.

L’operazione di sostituzione del filtro aria la trovate descritta in QUESTO ARTICOLO.

Si ringrazia Dante.Cruciani per la guida e le foto. Link alla discussione completa.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca qui per avere gli esclusivi adesivi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.