Crea sito

Bypass modulatore wastegate

In queste pagine ci occuperemo di un componente peculiare del Discovery Td5, non presente nei Defender equipaggiati con la stessa unità motrice: il modulatore della valvola wastegate.

Questo componente elettronico ha la funzione di regolare la sovrappressione del turbo, al fine di fargli raggiungere picchi superiori di pressione, rispetto ad un turbocompressore che non presenti tale modulatore.

Può succedere, con l’età della vettura, che il modulatore wastegate non faccia più correttamente il suo dovere. I sintomi, in questo caso, sono molto peculiari: con la macchina in strada, specialmente sotto sforzo (es. salite autostradali), il turbo va in c.d. overboost, ovvero la sua pressione raggiunge un limite prefissato. In questo caso, al fine di evitare danni al motore, la centralina taglia l’alimentazione fino a quando la pressione non torni entro i valori di normale funzionamento.

Ciò che avvertiremo, a questo punto, saranno dei forti strattoni intorno ai 2700/3000 giri/min, con conseguente impossibilità di superare tali regimi.

Le cause possono essere le seguenti: come già detto, il regolatore wastegate da cambiare; la wastegate inchiodata; i tubicini rotti o crepati che partono dal modulatore e vanno alla wastegate, al tubo che collega filtro aria e turbo, al tubo che collega turbo e intecooler.

Comunque, per essere sicuri che la causa di questi strattoni sia effettivamente il modulatore wastegate si può bypassare lo stesso. Facendo così avremmo lo stesso schema di collegamento della wastegate dei Defender Td5. Inoltre, potremmo utilizzare il bypass per contiunare ad utilizzare la vettura, anche se non al pieno delle proprie potenzialità.

Attrezzi necessari:

  • Pinza per allentare le fascette;
  • Tubetto di almeno 20cm dello stesso diametro di quelli presenti.

In primo piano, in questa foto, vediamo la Wastegate del turbo, con relativio tubicino:

Qualora voi vi trovaste nella situazione descritta precendetemente, il mio consiglio è quello di rimuovere il tubetto evidenzato nella foto e spruzzare abbondante WD40 all’interno della wastegate.

Fatto questo, per creare il bypass, collegare con un tubicino la wastegate direttamente al tubo che dal turbo va all’intercooler:

Fine del bypass.

Ora, potete provare la macchina su strada e controllare l’eventuale assenza di strattonamenti o problemi a raggiungere i 2700/3000 sotto sforzo. In questo caso, il modulatore della wastegate sarà da cambiare, ma, nel frattempo, potrete utilizzare la vettura.

Ringrazio DanteCruciani per le foto. Link alla discussione completa.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca qui per avere gli esclusivi adesivi!

4 Risposte a “Bypass modulatore wastegate”

    1. Ciao! Il tuo disco è rimappato? Il fatto che strattoni sotto quei giri mi fa pensare ad una mappa non corretta o ai sensori che non leggono i dati come dovrebbero. In questo ultimo caso ti consiglierei una diagnosi tramite strumenti specifici (es. Nancom). Inanto, puoi provare a fare una pulizia di centralina e sensori. Magari il tuo problema si potrebbe risolvere con poco.

  1. Buonasera,
    Ho lo stesso problema di Pipopp091,a bassi reggimi l’auto ha dei vuoti fino ai 2000 giri,soprattutto evidenti in salita,scompare del tutto se do gas .Pensavo potesse essere il regolatore di pressione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.