Crea sito

Sostituzione serratura anteriore sinistra

La sostituzione della serratura di una delle portiere, specialmente di quella lato guida, può risultare molto complicata, a causa dei vari passaggi da rispettare nel montaggio e nello smontaggio della stessa.

Le serrature dei nostri Land Rover Discovery 2 sono meccanismi complessi, e spesso non revisionabili, costituiti da leve, ingranaggi e due motorini elettrici che servono ad attuare due tipi di chiusura diversa: la chiusura convenzionale, che è possibile sbloccare semplicemente dal pulsante in plancia o tirando una volta la maniglia interna ed è attivabile dal pulsante in plancia; la c.d. SUPERLOCK, attivabile solo tramite telecomando, non permette lo sblocco della serratura e la successiva apertura della portiera tramite le maniglie interne.

Solitamente, quando la serratura non fa più il suo dovere, uno dei due motorini elettrici smette di funzionare o funziona in modo causale. Quello che succede è che il motorino della SUPERLOCK, essendo il meno utilizzato, funzioni sempre , di fatto facendo chiudere tutte le serrature e sbloccando questa chiusura particolare. Invece, capita che il motorino della chiusura convenzionale non faccia il suo lavoro, lasciando la portiera bloccata dall’esterno.

In parole povere: le serrature si chiudono tutte insieme dal telecomando o, a volte, dalla chiusura centralizzata, mentre le serrature rotte non si aprono se non agendo sulla propria maniglia interna. Questo problema si risolve solo con una sostituzione della serratura intera.

A me, in questo caso specifico, è successa una cosa un po’ diversa: la serratura si sbloccava normalmente e funzionava senza problemi, ma dovevo provare a tirare 3 o 4 volte la maniglia interna per riuscire ad aprire la portiera. La causa di questo malfunzionamento peculiare, che non ha richiesto la sostituzione della serratura stessa, la vedremo nel proseguimento di questo articolo.

Smontaggio serratura lato guida

ATTREZZI NECESSARI

  • Cacciavite a croce;
  • Leva per gli stop a pressione: LINK Amazon
  • Torx T-25 e T-40;
  • Chiave a bussola da 10mm;
  • Chiave a bussola da 13mm.

RICAMBI NECESSARI

Per completezza, qui elencati i codici delle altre serrature, per modelli con la guida a sinistra:

Tempo di esecuzione indicativo: 45 minuti con l’aiuto di un’altra persona

Per prima cosa, aprite la portiera:

Utilizzando il cacciavite a stella rimuovete la vite presente dietro la maniglia:

e la relativa plastica:

?

Poi, rimuovete le viti presenti nel maniglione:

e le viti del fondo della portiera

Attenzione: le viti hanno lunghezze diverse! La più corta è quella della plastica della maniglia, le più lunghe sono del fondo della portiera e le medie sono del maniglione.

Ora, siete pronti a staccare la portiera, tenuta solo dagli stop. Questa è la leva che uso io per toglierli:

e questo è uno degli stop della cartella della portiera:

Attenzione: una volta sganciati tutti gli stop la cartella non è più attaccata alla portiera, quindi prestate molta attenzione al cavo dell’altoparlante, attaccato alla cartella.

Ecco la cartella della portiera staccata con la posizione dei relativi stop da togliere:

Tolta la cartella ci troviamo di fronte alla plastica anti polvere. Ѐ molto importante conservane l’integrità, in quanto evita l’ingresso di polvere, spifferi, ecc all’interno dell’abitacolo:

La mia è ridotta maluccio, essendo stata tagliata (…) durante, immagino, una precedente riparazione, risalente a prima che la comprassimo.

Comunque, per chiudere i tagli ho utilizzato il nastro per mascheratura, e devo dire che fa bene il suo compito, non lasciando neanche residui collosi. In ogni caso, la colla nera con la quale è tenuta la plastica è molto elastica e rimane sempre adesiva. Questo significa che, facendo molta attenzione, potete rimuovere la plastica lasciandola integra e riattaccandola sul suo stesso mastice.

Per togliere la serratura, infatti, vi troverete a rimuovere praticamente tutta la plastica, ma grazie a questo mastice potete riposizionarla senza comprare nuovi collanti.

Tolta la plastica ci troviamo davanti alla portiera “nuda”. La prima cosa da fare è rimuovere la maniglia esterna.

Per prima cosa, dovete sganciare l’astina che collega la maniglia alla serratura, sganciando la piccola plastica bianca e sfilando la parte finale a forma di L dell’astina:

Ora, svitate la Torx T-25 e fate leva con il cacciavite nella sede della stessa:

Ora la maniglia è pronta ad uscire dalla propria sede, con una semplice rotazione, portando il perno della serratura con se:

Adesso, sganciate il perno di chiusura della serratura, semplicemente spingendo la propria asta verso l’esterno della portiera:

Sganciate l’asta di collegamento con la maniglia anche dal lato della serratura:

Il modo che ho trovato essere il più semplice è quello di svitarlo dalla plastica bianca. Questa si potrebbe anche aprire, liberando l’asta, ma a causa del poco spazio non ci sono riuscito. La plastica stessa, una volta liberata l’astina, si toglie semplicemente ruotandola di 90°.

Sganciate anche il connettore e il laccio della maniglia interna dalla serratura:

Fate molto attenzione alla prossima parte. Vi consiglio di farvi aiutare da un’altra persona al fine di evitare danni alla vettura e a voi stessi.

Adesso, bisogna togliere la cornice del finestrino, dato che la serratura si trova incastrata dietro la stessa. Il rischio risiede nel fatto che il vetro, trovandosi senza il sostegno della cornice stessa, si possa rompere.

Per rimuovere la cornice svitate le due torx grandi (non ricordo la misura… forse T-40) che troviamo una nella parte posteriore ed una in quella anteriore della portiera. Poi bisogna svitare la vite da 13mm presente in corrispondenza dello specchietto:

Infine, svitate le due viti da 10 mm presenti alla base della portiera:

Ribadisco, state veramente molto attenti quando solleverete la cornice!

A questo punto, liberate la serratura vera e propria svitando le 3 torx t-25 che la tengono attaccata alla portiera:

e una vite con la testa a croce un po’ nascosta dal mastice nero:

Adesso, la serratura è fisicamente staccata dalla portiera, ed uscirà con qualche rotazione all’interno della portiera stessa.

Lo smontaggio della serratura termina qui. Qualora voi foste intenzionati a sostituirla con una NUOVA potete fermarvi qui e rimontare tutto, seguendo la scaletta che trovate in fondo a questo articolo.

N.B.: sconsiglio vivamente l’acquisto di una serratura usata, dato che il lavoro di sostituzione richiede parecchio tempo e il costo di una serratura nuova non giustifica il dover smontare la portiera due volte.

Ora, a causa del mio problema di apertura tramite la maniglia interna, ho aperto la serratura per cercare il motivo dell’anomalia.

Per farlo basta svitare la torx T-20 che tiene la plastica di copertura e sganciare la stessa:

Ecco come si presenta la serratura una volta tolta la plastica, e dopo una bella pulita:

Alla fine, con la serratura in mano, ho capito il mio problema: anni e anni di polvere, impastata per bene col grasso presente all’interno della serratura, avevano consumato il meccanismo “finale” di sgancio, creando un’unghiatura che non permetteva al martelletto di liberarsi e aprire la portiera:

Foto scattata prima di pulire la serratura. Guardando in fondo si possono notare i due martelletti che per veramente poco non riescono a liberarsi, lasciando difatti la serratura chiusa.
Foto scattata dopo aver limato i componenti: guardando molto in fondo si vede la parte lucida a causa della limata.

Ho pulito il tutto con abbondante spray pulitore per freni, lasciando tutto molto asciutto e pronto ad essere limato con un attrezzo multifunzione elettrico tipo DREMEL (con una lima normale sarebbe praticamente impossibile da fare).

Una volta accertatomi che tutto funzionasse alla perfezione ho dovuto lubrificare leggermente le parti in movimento, dato che lo spray che ho usato lascia le superfici veramente troppo asciutte.

Al fine di evitare problemi futuri, ho optato per un velo sottile di grasso grafitato che, in teoria, non dovrebbe impastarsi troppo con la polvere.

Una volta sistemato il problema si può richiudere la plastica di copertura.

Rimontaggio

Per rimontare serratura e sportello procedete in questo modo:

– Riposizionare la serratura, avvitare le 3 torx T25 e la vite precedentemente nascosta dal mastice;

– Riallineare il telaio del vetro e farlo scendere fino ad allineare tutti i buchi inferiori. Ricordatevi che il telaio va dal lato interno e i suoi supporti inferiori dal lato esterno. Controllate bene quando lo fate scorrere verso il basso, poiché potrebbe posizionarsi male;

– Avvitare, senza serrare, prima le due viti torx anteriore e posteriore, poi la vite da 13mm, dal lato interno della portiera, poi le due viti da 10mm dei supporti inferiori. Una volta allineato il tutto e spinto la cornice verso il basso potete serrare tutte e 5 le viti;

– Rimettere la maniglia in posizione, facendo attenzione a centrare il buco del meccanismo della chiavatura con l’asta presente nella maniglia, e avvitare la torx T-25 presente nel lato posteriore della portiera;

– Riposizionare la plastica bianca, che tiene l’astina di collegamento tra la serratura e la maniglia, in posizione APERTA (si sgancia facilmente), ricordandovi di ruotare a 90° per fermarla sul meccanismo della serratura;

– Agganciare la L dell’asta di collegamento tra la maniglia e la serratura prima alla maniglia e poi chiuderla nella plastica bianca (facendo questa operazione avrete anche “regolato” l’altezza dell’asta stessa);

– Controllare che la maniglia si tiri bene, in caso fate le regolazioni che servono semplicemente avvitando o svitando l’astina nel suo supporto;

– Collegare la multipresa elettrica alla maniglia;

– Collegare il laccio della maniglia interna;

– Agganciare il perno saliscendi;

– Controllare la funzionalità del tutto (chiusura – apertura elettronica, superlock, apertura dall’interno, apertura dall’esterno, apertura – chiusura con chiave);

– Riposizionare la plastica para polvere, facendo attenzione a far uscire il cavo dell’altoparlante;

– Collegare il connettore dell’altoparlante all’altoparlante stesso;

– Allineare la cartella ai vari stop, facendo passare il saliscendi attraverso la sua asola;

– Premere gli stop in posizione e farli agganciare tutti saldamente;

– Riavvitare le viti inferori, quelle del maniglione e quella della plastica della maniglia.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca qui per avere gli esclusivi adesivi!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.